Faidatebook gli ebook del fai da te

Il primo sito italiano che offre esclusivamente manuali ebook sul fai da te, bricolage, hobby, giardinaggio, cucina e altri argomenti do it yourself

Come sostituire il cintino
Quando il vecchio cintino della tapparella si presenta troppo sfilacciato bisogna procedere alla sua sostituzione in quanto potrebbe strapparsi da un momento all’altro e lasciar srotolare violentemente la tapparella, con possibile grave pericolo.
Per eseguire il lavoro dovete aprire il cassonetto ed accedere al rullo avvolgibile. Abbassate completamente la tapparella e quindi scollegate il cintino dall’avvolgitore allentando e togliendo la vite di bloccaggio; fate anche “scaricare” la molla del meccanismo lasciandolo ruotare liberamente ma frenando questa rotazione perchè potrebbe essere molto violenta. Se l’avvolgitore è in un vano incassato dovete preventivamente asportare la mascherina ed estrarlo.
Per togliere il cintino dal rullo superiore alzate completamente la tapparella e bloccatela in questa posizione con un paio di listelli o con un paio di scope in modo che non possa srotolarsi verso il basso. Quindi tagliate il cintino in prossimità della puleggia dell’avvolgibile superiore e sfilatelo dalla fessura in cui è bloccato. Prendete il nuovo cintino e inseritelo nella fessura in modo che fuoriesca all’esterno per almeno 30 cm e fate un nodo su questo pezzo. Tirate indietro il cintino fin quando il nodo tocca la puleggia dell’avvolgibile e, tenendo il cintino, fate scendere la tapparella in modo che essa si avvolga sul rullo dell’avvolgibile. Potete adesso far passare l’altra estremità del cintino nel rullino di scorrimento nel cassonetto, e chiudere il cassonetto stesso. Nella parte bassa tagliate il cintino con una abbondanza di 30-40 cm rispetto all’avvolgitore a molla, poi “caricate” la molla di quest’ultimo ruotandolo con la mano e dopo aver praticato un piccolo forellino nel cintino fissate questo all’avvolgitore con una vitina.
Se l’avvolgitore è ad incasso reinseritelo nel suo alloggiamento e chiudete la mascherina con viti.
Sostituire gli attacchi
In genere gli attacchi della tapparella al rullo di legno dell’avvolgibile sono costituiti da robuste fettucce di canapa intrecciata con fili di acciaio mentre nei tipi più moderni sono di materiale sintetico. Queste fettucce sono collegate alla prima stecca superiore della tapparella mentre sono inchiodate (o fissate con viti) al rullo.
L’uso ripetuto può sfilacciare e quindi strappare questi attacchi che devono essere sostituti.
Abbassate completamente la tapparella, aprite il cassonetto e, con un cutter, tagliate le fettucce. Con le tenaglie eliminate i chiodi in modo da poterle completamente asportare dal rullo. Se le fettucce sono dotate di gancio che afferra il primo attacco della stecca basta aprire i ganci e sfilarle. In altri casi le fettucce sono cucite ad occhiello in cui è inserito l’attacco della stecca; allora tagliate gli occhielli. Applicate le nuove fettucce agganciandole all’attacco (oppure inserendole nel primo gancio della tapparella, quindi ripiegandole ad occhiello e praticando una forte cucitura). Avvolgete la parte superiore delle fettucce sul rullo in modo che vi siano almeno due o tre giri di fettuccia sovrapposti e quindi piantatevi alcuni chiodi a testa molto larga (semenze) in modo che non si trovino tutti sulla stessa linea.
Le fettucce devono essere tutte con la medesima tensione in modo che quando azionerete il cintino la tapparella venga sollevata contemporaneamente su tutti gli attacchi.
Sostituzione dei ganci e delle stecche
Se si rompono uno più ganci che collegano le stecche delle tapparelle una all’altra è necessario asportare la tapparella dalla sua sede. Per farlo svitate i gommini di bloccaggio che sono inseriti sulla stecca inferiore della tapparella e dopo aver aperto il cassonetto, avvolgete completamente la tapparella in modo che essa rientri tutta sull’avvolgibile. Afferrate l’ultima stecca e, mentre qualcuno allenta il cintino srotolate la tapparella fuori dal cassonetto (nella parte interna della stanza) in modo da poterla successivamente sganciare dagli attacchi (staccando le fettucce) e stendere sul pavimento. Non è un lavoro facile e conviene farvi aiutare.
In generale per poter sostituire un gancio è necessario sfilare tutte le stecche precedenti a quella interessata perchè la struttura della tapparella è ad incastro ed ogni gancio è collegato al successivo. Per farlo sfilate la prima stecca (in alto) quindi ruotate e togliete i ganci, quindi passate alla seconda stecca e così via. Quando avete raggiunto il gancio danneggiato sostituitelo con uno di pari forma e dimensioni (si trovano dai ferramenta) quindi reinserite le stecche una ad una e ripristinate i vari agganci in modo da rigenerare la funzionalità della tapparella.
Con lo stesso sistema si può sostituire una stecca: basta raggiungere la stecca sfilando quelle precedenti e sostituirla con un’altra e ripetere l’operazione di rimontaggio precedentemente descritta.
Per reinserire la tapparella al suo posto arrotolatela sul pavimento quindi sollevatela e accostatela al rullo avvolgibile. Inserite la prima stecca inferiore nelle guide laterali quindi fate scendere la tapparella srotolandola con le mani. Quando è tutta srotolata e ha raggiunto la parte inferiore della finestra potete collegare le fettucce di canapa al rullo di legno secondo la tecnica già illustrata. Naturalmente il rullo avvolgibile deve essere prima ruotato con le mani in modo che si trovi in posizione di “tapparella chiusa”.
Sostituire la tapparella
Quando una tapparella è molto deteriorata e presenta danni difficili da riparare è certamente conveniente procedere ad una sostituzione. In commercio esistono diversi tipi di tapparelle: di metallo, di plastica, di legno e alluminio, tutte in legno ecc. Per acquistare una tapparella adatta dovete rilevare alcune misure.
Innanzitutto la larghezza considerata dall’interno delle due guide verticali di scorrimento meno 1 cm, poi l’altezza della luce della finestra più 25 cm. Controllate anche che lo spessore della nuova tapparella sia adeguato per la larghezza delle vostre guide. Montate sulla stecca inferiore i gommini di arresto e, sulla prima stecca in alto, gli agganci con fettuccia per l’inserimento nel rullo. Dopo aver asportato la vecchia tapparella inserite quella nuova adottando la tecnica indicata nel capitolo precedente delle stecche.