Faidatebook gli ebook del fai da te

Il primo sito italiano che offre esclusivamente manuali ebook sul fai da te, bricolage, hobby, giardinaggio, cucina e altri argomenti do it yourself

Per realizzare il circuito di azionamento da tre-quattro punti si deve impiegare un particolare tipo di comando elettrico: “l’invertitore.

Per tre punti il circuito si compone di due deviatori e da un invertitore. Se i punti di azionamento sono quattro si impiegano sempre due deviatori, e si aumenta solo il numero degli invertitori.

• Se al posto di una lampada si pongono più lampade collegate in parallelo l’azionamento da tre punti funge anche come azionamento contemporaneo di più lampade.  

Se intendete realizzare un impianto in cui le lampade vengano azionate da quattro comandi si tenga presente che: il “primo” e l’“ultimo” dei comandi elettrici (cioè quello che riceve la fase dalla linea e quello che è collegato con la lampada) devono essere sempre dei deviatori, mentre i comandi intermedi devono essere invertitori.  

• Partite, come sempre, da una cassetta di derivazione ed impiegate cavi della sezione i 1,5 mmq (guaina blu per il neutro, marrone o nera per la fase, e giallo- verde per la terra).

Predisponete le canaline esterne o sottotraccia che portano ai vari comandi. Anche in questo caso avete due possibilità: o far capo per tutti i conduttori ad una unica canalina (“dorsale”) da cui dipartono varie discese (da scatolette incassate) o collegare i comandi uno all’altro con canaline singole.  

• Tutti gli interventi  vanno eseguiti dopo aver disconnesso la tensione.

 

Per saperne di più