Faidatebook gli ebook del fai da te

Il primo sito italiano che offre esclusivamente manuali ebook sul fai da te, bricolage, hobby, giardinaggio, cucina e altri argomenti do it yourself

La discesa d’antenna che entra in casa può inviare il segnale a diversi televisori se viene dotata degli appositi apparecchi di partizione del segnale e di prese multiple.

Può sorgere l’esigenza di inviare il segnale TV che proviene dall'antenna a più apparecchi televisivi, disposti in vari ambienti, in modo da poter soddisfare le richieste di tutti componenti della famiglia.

Il segnale televisivo non si può trasferire da un televisore all’altro semplicemente con un cavo coassiale di prolunga: è necessario “suddividerlo” in modo che ogni apparecchio riceva un ottimo segnale e tra apparecchi diversi non si creino interferenze.

Il partitore

Per dividere il segnale proveniente dall’antenna in più vie, si utilizza un “partitore”. È costituito da una scatoletta metallica che presenta tre (o cinque) morsetti adatti a ricevere cavi coassiali da 75 ohm. Ve ne sono di diversa portata: il più semplice è un apparecchietto al quale si collega il cavo proveniente dall’antenna, e, ad altri due morsetti, altri due cavi che prendono direzioni diverse, per essere collegati a televisori differenti.

Il montaggio del partitore non presenta alcuna difficoltà. Dovete procurarvi del cavo televisivo coassiale del tipo da 75 ohm, tagliare i due pezzi che devono raggiungere i due televisori e prepararne le estremità per inserirle nei morsetti del partitore. All'estremità opposta i cavi devono invece essere dotati di spinotto per l’ingresso nel televisore. 

 La scatoletta del partitore può trovare posto sotto il tetto, in prossimità dell’antenna, se si desidera alimentare due ali di una abitazione, o all’interno della casa, al temine della discesa per alimentare televisori diversi nello stesso appartamento.

Le prese da incasso

Una volta che il segnale è suddiviso è possibile inviarlo a più televisori, utilizzando le prese televisive da incasso. Da anni queste vengono normalmente montate negli appartamenti dei condomini con antenna centralizzata.

Montare una presa da incasso è un lavoro molto semplice che ricalca perfettamente quello che si esegue quando si colloca una presa di corrente. Il cavo coassiale che perviene dal partitore corre sottotraccia in una guaina (oppure lungo un battiscopa o una cornice) e la sua estremità viene inserita nei morsetti della presa. Nel secondo morsetto della presa, posizionato accanto al primo, si inserisce il terminale di un altro cavo coassiale che prosegue ad alimentare una ulteriore presa incassata.  

L’ultima delle prese incassate, alla quale arriva il cavo ma dalla quale non parte una ulteriore derivazione, deve essere dotata (nel morsetto di “partenza”) di un carico resistivo. Si tratta di una piccola resistenza fornita con le presa, da applicare semplicemente tra i due poli del morsetto.

Per una buona ricezione delle immagini in tutti gli apparecchi televisivi non è consigliabile applicare più di due o tre prese nelle stessa linea in quanto ognuna “ mangia” un pò di segnale, ed altro segnale va disperso lungo il cavo.

Ricordate di usare cavi della migliore qualità: in commercio ve ne sono di vari prezzi ma risparmiare in questi lavori non è assolutamente consigliabile. Lungo il percorso il cavo non deve compiere curve secche o subire arrotolamenti perchè questi rappresentano altrettante fonti di dispersione del segnale 

Per saperne di più